TOUR ROMANIA

19 – 28 Luglio 2024

Loading...

2.580,00 

Singola
Adulti

TOUR R O M A N I A

 

VARESE  /  MILANO  /  BUCAREST

Ritrovo dei partecipanti a Varese e trasferimento a Malpensa.
Ore 7,05 partenza per la Romania con volo di linea Austrian Airlines, via Vienna.
Ore 12,25 locali (+ 1 ora) arrivo a Bucarest, capitale della Romania, nota anche come la Parigi dei Balcani.
Incontro con la guida che rimarrà per tutto il Tour e trasferimento in Hotel.
Pranzo libero.
Visita della capitale romena, ammirando i suoi larghi viali, i gloriosi edifici “Bell’Époque”, l’Arco di Trionfo,
l’Ateneo Romeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università.
A seguire la parte vecchia con la chiesa Stavropoleos, considerata un capolavoro dell’architettura romena.
Visita del Palazzo del Parlamento, il secondo edifico più grande del mondo dopo il Pentagono di Washington.
L’edificio è stato costruito in posizione panoramica su una collina conosciuta come Collina degli Spiriti o Collina di Urano.
L’edificio era in origine conosciuto come Casa della Repubblica (Casa Republicii) e doveva servire da quartier generale per tutte le maggiori istituzioni dello stato.
Al momento del rovesciamento e dell’esecuzione di Nicolae Ceauşescu nel 1989, il progetto era quasi completato.
Cena in ristorante.  Pernottamento.

BUCAREST  /  SINAIA  /  BRAN  /  BRASOV

Prima colazione.
Partenza per Sinaia, denominata “la Perla dei Carpati”, la più nota località montana della Romania.
Visita al castello di Peles, un eccezionale esempio di architettura neo-rinascimentale tedesca.
Costruito tra il 1875 e il 1883 per volere di re Carlo I, considerato da molti tra i più belli d’Europa,
è stato il primo tra gli europei ad essere interamente illuminato dalla corrente elettrica.
Il castello è stato la residenza estiva della famiglia reale fino al 1947 e le 160 stanze dell’edificio, solo 10 visitabili,
sono impreziosite da impressionanti lampadari in vetro di Murano, affreschi, ricami in seta e molti altri lussi.
Molto belle la Biblioteca Reale, con libri rari scritti a mano con lettere d’oro e rilegati in pelle, la Sala della Musica,
la Camera fiorentina e l’Armeria, dove si trovano oltre 4 mila oggetti tra cui armature tedesche.
Continuazione per Bran.   Pranzo in ristorante.
Visita del Castello di Bran, conosciuto con il nome di Castello di Dracula,
uno dei più pittoreschi della Romania, edificato nel XIII secolo dal cavaliere teutonico Dietrich e restaurato in epoche successive.
A partire dal 1920, il castello di Bran divenne residenza dei sovrani del Regno di Romania.
Vi soggiornarono a lungo la regina Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha,
che ristrutturò massicciamente gli interni secondo l’allora gusto art and craft rumeno, e sua figlia, la principessa Ileana di Romania.
Nel 1948, quando la famiglia reale rumena venne scacciata dalle forze d’occupazione comuniste, il castello venne occupato.
Arrivo a Brasov.   Cena e pernottamento

BRASOV  /  SIBIU  /  SEBES

Prima colazione.
Visita guidata di Brasov, una delle più affascinanti località medioevali della Romania,
nel corso della quale si potranno ammirare il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae e la prima scuola romena (XV sec).
Visita della Biserica Neagrã (Chiesa Nera), la chiesa più grande della Romania in stile gotico.
La Chiesa Nera può vantare di un numero di record che difficilmente possono essere superati, e cioè,
è il più grande luogo di culto tra Vienna ed Istanbul, mentre all’interno si trova il più grande organo dal continente europeo
e la più grande collezione di tappeti vecchi provenienti dall’Asia Minore.
Proseguimento per Valea Viilor e sosta per ammirare dall’esterno il “Castelul de Lut”,
costruzioni di argilla che ricordano, per le loro sembianze, proprio delle case fatate.
Pranzo in ristorante lungo il percorso.
Arrivo a Sibiu, “Capitale Europea della Cultura nel 2007”.
Visita guidata del centro storico, nota all’epoca per il suo sistema di fortificazione considerato il più grande della Transilvana
con oltre 7 km di cinta muraria della quale oggi si conservano importanti vestigi.
Si potrà ammirare la Piazza Grande con la particolarità della città i tetti con “gli occhi che ti seguono“,
la piazza Piccola con il ponte delle Bugie e la imponente chiesa evangelica in stile gotico del XIV sec,
la quale conserva un particolare affresco che presenta Gesù in 7 immagini differenti.
La chiesa è nota anche per il suo organo, considerato il più grande della Romania, 10.000 canne.
Sistemazione in Hotel a Sebes.
Cena rurale presso i contadini di Sibiel con tipici piatti della regione.
Pernottamento.

ALBA IULIA  /  BIERTAN  /  SIGHISOARA

Prima colazione.
Partenza per Alba Iulia.
Visita della cittadella fortificata ed edificata dall’imperatore Carlo IV su progetto di Morando Visconti nel 1714;
visita della cattedrale romano cattolica della città, uno dei più importanti edifici sacri della Romania.
La città fu fondata dai Romani nel II secolo d.C. sotto Marco Aurelio e distrutta dai Tartari nel 1241.
Alba Iulia fu la residenza dei principi di Transilvania e di un vescovo cattolico romano.
Proseguimento per Biertan, villaggio fondato da coloni sassoni nel sec XII e che fu per tutto il secolo XVI
un importante mercato e sede vescovile luterana fino al secolo scorso.
Pranzo in ristorante.
Visita della chiesa fortificata di Biertan, costruita nel punto più alto del villaggio, nel secolo XIV,
come una basilica a sala in stile gotico, circondandola poco dopo di una cinta muraria.
Oggi la chiesa fa parte del Patrimonio Unesco.
Arrivo a Sighisoara, città natale del celebre Vlad l’Impalatore, noto a tutti come il Conte Dracula.
Visita della più bella e meglio conservata cittadella medioevale della Romania, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.
Risale in gran parte al sec XIV, quando fu ampliata e rafforzata la costruzione affrettatamente eretta dopo le distruzioni tatare del 1241.
Si conservano nove delle quattordici torri originarie: torre dei fabbri, torre dei calzolai,
torre dei macellai, torre dei sarti, torre dei pellai, torre dei ramai, ecc.
Il più bello e conosciuto monumento della città e la Torre dell’Orologio che venne costruita nei secoli XIII-XIV e fino al 1556 fu sede del Consiglio della città.
Cena e pernottamento.

TARGU MURES  /  BISTRITA  /  GURA HUMORULUI

Prima colazione.

Partenza per Gura Humorului, attraversando la Transilvania e la città di Targu Mures,
rinomata per le sue piazze circondate da edifici dell’epoca della Secessione, tra cui i più imponenti: la Prefettura e il Palazzo della Cultura.
Pranzo in ristorante lungo il percorso.
Sosta a Bistrita, una di più vecchie città in Transylvania.
Durante il re Geza il Secondo (1141-1162) nella zona sono portati dei colonizzatori tedeschi (Sasch),
che determineranno il futuro sviluppo delle istituzioni, dell’urbanismo e dei mestieri d’arte secondo il modello dell’Europa occidentale.
Gli sviluppi dei mestieri ha intensificato il commercio, favorito anche dal re Ludovic I a 24 aprile 1353,
offrendo ai cittadini il diritto di avere una fiera annuale di 15 giorni, di San Bartholomeo.
Dal 1366 Bistrita ha i propri simboli: siege, timbro, e il dritto di elezioni libere.
Nel 1409 la città riceve il dritto di costruire un muro difensore intorno alla città, lavorazioni finiti il 1654. In 1465 la città ha avuta 18 torrette per la difesa.
Arrivo a Gura Humorului.   Cena e pernottamento.

MONASTERI DELLA BUCOVINA  /  PIATRA NEAMT

Prima colazione.
Giornata dedicata alla visita della Bucovina, la regione della Moldavia il cui nome,
risalente al 1774 e significa “Paese coperto da foreste di faggi“.
Famosa per i suoi bellissimi paesaggi, la Bucovina e ancor più conosciuta per i suoi Monasteri Affrescati costruiti nei sec XV – XVI
sotto i principi moldavi Stefano il Grande e suo figlio Petru Rares.
Visita dei più noti monasteri che fanno parte dal patrimonio Mondiale dell’Unesco:
il Monastero Voronet del 1488, nominata la Capella Sistina dell’Est Europa e considerato il gioiello della Bucovina
per il famoso ciclo di affreschi esterni che decorano la chiesa, il più famoso dei quali è ”il Giudizio Universale”.
Il Monastero Moldovita, del 1532, circondato da fortificazioni ed affrescato esternamente.
Gli affreschi esterni esaltano l’impronta moldava per ottenere il massimo realismo nelle scene di vita quotidiana, umanizzando i personaggi.
Pranzo in ristorante sul percorso.
Visita del monastero di Suceviţa (1582 – 84) rinomato per l’importante affresco “la Scala delle Virtù” e per le sue imponenti mura di cinta.
Le mura della chiesa, sia all’esterno che all’interno, sono coperte di affreschi raffiguranti episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, realizzati nel 1601.
Suceviţa fu una residenza principesca, oltre che un complesso monastico fortificato dedito alla produzione di manoscritti e libri stampati.
Sosta a Marginea, villaggio noto per i ritrovamenti archeologici di ceramica nera risalente all’età del Bronzo, oggi riprodotta artigianalmente in un laboratorio locale.
Proseguimento per Piatra Neamt, città che per la sua bellezza e per la posizione che occupa è chiamata anche “la Perla della Moldavia”.
Cena e pernottamento.

PIATRA NEAMT  /  MAR NERO

Prima colazione.
Partenza verso il Mar Nero attraversando tutta la parte orientale del Paese.
Transitando da Bacau, antica corte Voivodale del XV secolo.
Pranzo in ristorante lungo il percorso.
Arrivo nel Delta del Danubio e raggiungimento in traghetto di Tulcea, la principale città del Delta.
Cena e pernottamento.

TULCEA           (escursione nel Delta del Danubio)

Prima colazione.
Gita in battello nell’area protetta del Delta del Danubio, la terra più giovane d’Europa, un vero laboratorio naturale vivente.
Il fiume ospita oltre 1200 varietà di piante, 300 specie di uccelli e 45 specie di pesci d’acqua dolce nei suoi numerosi laghi e paludi.
Il Delta del Danubio è stato inserito dall’UNESCO nell’elenco dei siti indicati come patrimonio dell’umanità e riserva della biosfera.
Circa 2733 km² sono aree strettamente protette.
Nei pressi di Tulcea, il Danubio si divide in tre rami, prima di sfociare nel Mar Nero:
Chilia, lungo circa 104 km, il più a nord, Sulina, lungo circa 71 km, e continuamente dragato per consentire la navigazione del fiume Danubio
è il ramo centrale e Sfintu Gheorghe, lungo circa 112 km, è il ramo più meridionale.
Ma molti altri canali più piccoli suddividono il delta in aree coperte da vegetazione, paludi e foreste,
alcune delle quali vengono inondate durante l’autunno e la primavera.
Pranzo a bordo con menu di pesce.
Rientro in città e visita del Museo del Delta del Danubio.
Cena e pernottamento.

TULCEA  / CONSTANZA  /  BUCAREST

Prima colazione.
Partenza lungo la costa del Mar Nero.
Arrivo a Constanza, antica città con radici dal tempo dei greci nota con il nome Tomis.
Visita del centro storico che conserva vestigia dei tempi della dominazione dei romani.
Si visiteranno le antiche mura di cinta romane e la moschea, una delle poche costruzioni di questo genere in Romania.
Passeggiata sul lungomare dove si potrà ammirare il palazzo del Casinò di Costanza e Museo di Archeologia.
Pranzo in ristorante.
Proseguimento per Bucarest percorrendo la veloce autostrada.  Arrivo dopo circa tre ore e sistemazione in Hotel.
Cena dell’Arrivederci in ristorante caratteristico.   Pernottamento.

BUCAREST  /  MILANO  /  VARESE

Prima colazione.
Visita della Casa della famiglia Ceausescu che si trova in uno dei più belli quartieri della città,
dove all’interno si può vedere come viveva la famiglia del dittatore romeno.
La residenza è stata costruita dopo l’avvento al potere nel 1965 di Nicolae Ceausescu.
Poi dopo la destituzione e il tragico finale, con i due coniugi che vennero uccisi a colpi di fucile il 25 dicembre del 1989, l’abitazione fu chiusa.
Pranzo in ristorante con menu leggero.
Trasferimento in aeroporto.  Ore 16,05 partenza per Milano con volo di linea Austrian Airlines, via Vienna.
Ore 19,50 arrivo a Malpensa e trasferimento a Varese.

Qui il programma completo