TOUR GRECIA – Peloponneso e Zante – CONFERMATO

16 – 23 Maggio 2024

Loading...

1.850,00 

Singola
Adulti

LA GRECIA DEL MITO

PELOPONNESO e ZANTE

VARESE – ATENE – PERACHORA – CORINTO

In mattinata ritrovo dei partecipanti e trasferimento all’aeroporto di Malpensa.
Operazioni di imbarco e partenza per la Grecia.
Arrivo ad Atene, incontro con la guida ed immediato trasferimento in autopullman a Corinto,
a circa 78 km a sud-ovest da Atene.
Visita del sito, compreso tra la montagna di Acrocorinto e la costa nel golfo.
Pranzo libero.
Visita dell’Heraion di Perachora, con l’antico santuario di Hera.
Si tratta di un insieme di edifici costruiti su una superficie di oltre un ettaro seguendo il solco di una valle che giunge fino al mare,
per terminare in una caletta paradisiaca circondata da rocce a picco sul mare.
Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

NEMEA – MICENE– TIRINTO – NAUPLIA – SPARTA

Prima colazione.
Partenza per la visita di Nemea; l’omonimo sito archeologico era conosciuto in antichità anche con il nome di Eraclea,
in onore di Eracle che, secondo il mito, qui compì una delle sue dodici fatiche: la vittoria contro il leone Nemeo.
Era sede dei Giochi di Nemea, che a partire dal 573 a.C. si tenevano ogni due anni, con un forte carattere panellenico.
Alla fine del V secolo a.C. il santuario fu violentemente distrutto ed i Giochi interrotti.
Al termine, proseguimento per Micene, patria del re Agamennone, Patrimonio mondiale UNESCO,
si trova nelle profondità della valle, ai piedi delle montagne, dalla cui sommità, nella tragedia Agamennone di Eschilo,
la sentinella scorge i segnali luminosi dalla vicina Nauplia che segnalano l’arrivo della flotta achea di ritorno dalla Guerra di Troia.
Pranzo libero.
Proseguimento per la visita di Tirinto, antica città dell’Argolide, situata nel settore sud-orientale della piana di Argo, patrimonio UNESCO.
Della città spiccano le mura e le rovine del Palazzo reale, scoperto da Heinrich Schliemann e Christos Tsountas a fine Ottocento.
Proseguimento e breve sosta a Nauplia, prima capitale della Grecia moderna,
al termine della vittoriosa guerra d’indipendenza dal dominio Ottomano.
Raggiungimento di Sparta, che custodisce esigui resti dell’antica gloriosa polis greca,
rivale di Atene nella Guerra del Peloponneso e patria di re leggendari.
Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

SPARTA – MONEMVASIA – MYSTRAS

Prima colazione.
Partenza per Monemvasia, borgo d’origine medievale, nonché uno dei più sorprendenti angoli del Peloponneso,
costruito ai piedi di un promontorio roccioso e collegato alla costa tramite un sottile lembo di terra.
Una vera e propria roccaforte medioevale, costruita su uno dei lati dell’allora isola e cinta da mura impenetrabili.
Pranzo libero.
Proseguimento per Mystras, città bizantina fortificata alle pendici del Monte Taigeto, i cui edifici sono anch’essi patrimonio UNESCO.
Visita del sito e dei suoi magnifici monumenti.
Entrambe le località rappresentano la migliore espressione del Medioevo greco e bizantino.
Rientro in hotel a Sparta
Cena e pernottamento.

 Escursione alla PENISOLA DI MANI – KALAMATA

Prima colazione.
Intera giornata dedicata alla scoperta delle bellezze naturalistiche della Penisola di Mani.
Un susseguirsi di strade panoramiche lungo una costa caratterizzata da
alte scogliere alternate a baie e porticcioli, calette e spiagge dal mare cristallino.
Lungo il percorso, sosta a Ghitio, il porto più importante della penisola del Mani, a circa 40 km da Sparta,
di cui fu lo storico porto e dove, secondo la leggenda, trascorsero la loro prima notte Elena e Paride, prima di imbarcarsi per Troia.
Possibilità di visitare, facoltativamente le grotte di Diros, che, insieme al fiume Acheronte in Epiro,
rappresentavano nell’antichità l’ingresso nel regno dell’Ade.
Formate centinaia di migliaia di anni fa, vennero esplorate negli anni Quaranta del secolo scorso.
Una delle tre grotte principali, Aleotripa, avrebbe ospitato uno dei villaggi preistorici più antichi ed importanti d’Europa,
come testimoniato dal rinvenimento di frammenti ceramici.
La camera principale è alta circa sessanta metri e larga cento,
abbastanza grande da avere un proprio lago in cui si immerse il famoso esploratore Jacques Cousteau.
Secondo la mitologia, le grotte rappresentano la dimora dei morti, luogo di sepoltura dei leggendari Minii, Pelasgi e Achei,
popoli connessi con la storia più antica del Peloponneso.
Pranzo libero.
Raggiungimento di Kalamata, sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

KALAMATA – MESSENE – PYLOS – OLYMPIA

Prima colazione.
Partenza per il sito archeologico dell’antica Messene, città-stato fondata nel 369 a.C.
dopo la battaglia di Leuttra e la prima invasione tebana del Peloponneso.
Spiccano i resti del teatro ellenistico, dello stadio, del tempio dedicato ad Artemide e delle mura fortificate,
uno degli esempi meglio riusciti (e meglio conservati) dell’edilizia militare greca.
Nei pressi di Messene, sorge Pilo, più volte citata nei poemi omerici quale patria di Nestore,
il più vecchio e saggio dei re greci al seguito di Agamennone nell’assedio di Troia,
l’unico fra gli eroi greci a tornare in patria sano e salvo.
Pranzo libero.
Proseguimento verso Olympia. Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

OLYMPIA – ZANTE

Prima colazione.

Partenza per Killini e imbarco per Zante.
Nota anche col nome di Zacinto, fa parte dell’arcipelago delle Isole Ionie, la più vicina alle coste peloponnesiache,
e nota per essere luogo di nascita del poeta Ugo Foscolo.
L’isola rimase sotto il dominio della Repubblica di Venezia fino al 1797, quando fu ceduta alla Francia con il Trattato di Campoformio
Tempo a disposizione per un primo giro orientativo.
Pranzo  in ristorante.
Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

ZANTE – OLYMPIA

Prima colazione.
Visita dell’isola: ampia, lussureggiante, dall’anima mondana a sud e incontaminata e selvaggia a nord,
oggi è famosa perché sulle sue coste vi si riproduce la tartaruga Caretta Caretta,
per i paesaggi iconici come la Spiaggia del Relitto, per le ampie spiagge sabbiose meridionali e per le tante bellezze artistiche,
testimonianza tangibile della sua importanza storica nel corso dei secoli.
Collocata proprio lungo le tratte marittime che nel corso delle ere sono state percorse da mercanti veneziani, eserciti ottomani,
pirati e commercianti: il risultato è un’isola cosmopolita nella storia così come nel presente, amatissima dal turismo inglese e nordeuropeo.
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio rientro in traghetto a Killini e in bus a Olympia.
Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento.

OLYMPIA

Prima colazione.
In mattinata visita al sito archeologico, anch’esso Patrimonio UNESCO, dal 1988.
L’antica Olympia, incastonata in una valle situata lungo il corso del fiume Alfeo,
era sede dell’amministrazione e dello svolgimento dei Giochi Olimpici e anche luogo di culto di grande importanza,
come testimoniano i resti di templi, teatri, monumenti e statue.
Pranzo libero.
Al termine, partenza per l’aeroporto di Atene, per il volo di rientro.
Arrivo a Malpensa ed immediato trasferimento alle località di partenza.

Qui il programma completo